GAME TYCOON 2 RECENSIONE

Posted on 17 Gen 2017 in Videogiochi


 

Titolo: Game Tycoon 2

Sviluppatore: Sunlight Games

Distributore: Steam

Pubblisher: Adventure Productions

Data di uscita: 2016

INTRODUZIONE

L’industria videoludica è un mondo molto complesso, difficile da comprendere per “i non addetti ai lavori”.

Fortunatamente, ogni tanto, i cosiddetti “simulatori di vita” tentano di venire in nostro soccorso, illustrandoci, per quanto possibile, le dinamiche alla base di certi ambienti, vediamo uno di questi casi.

STRUTTURA

Game Tycoon 2 è un videogioco che prende spunto dalla fondazione, da parte del giocatore, di una fittizia etichetta indipendente di sviluppo videoludico, dalle basi fino alla pubblicazione dei primi titoli.

Sono previsti un tutorial, una modalità campagna e una modalità infinita, com’è tipico di alcuni giochi di questo genere.

OPINIONI

Game Tycoon 2 è un videogioco abbastanza interessante, anche se, essendoci un “2” dopo il titolo, questo presuppone, per forza di cose, l’esistenza di un capitolo precedente, probabilmente ormai introvabile.

Il problema maggiore, però, , per quanto mi riguarda, è la presenza di un probabile bug che mi impedisce di accedere alla fase di sviluppo, rendendomi di fatto impossibile proseguire il tutorial.

Trovo, comunque, molto interessante la possibilità di simulare l’esperienza di fondazione e di crescita di una propria software house.

TECNICAMENTE

Il videogioco soffre di qualche problema dal punto di vista tecnico, almeno per quanto mi riguarda.

A dire la verità l’unico problema che personalmente ho riscontrato è il presunto errore citato in precedenza, forse dovuto ad un problema di scheda grafica del mio PC, dal momento che, visionando alcuni filmati su Internet, il suddetto bug risulta assente.

CONCLUSIONI

Un titolo molto interessante, tramite il quale, in un certo senso, l’industria videoludica cita sé stessa. È bello che, almeno virtualmente, un appassionato di videogiochi come il sottoscritto o un aspirante sviluppatore possa avere la possibilità di realizzare i propri sogni.

Un gioco quasi sconosciuto, almeno per me, ma consiglkiato agli appassionati dei titoli stile The Sims o simili.


Read More

L’OCCHIO DEL BEHOLDER RECENSIONE

Posted on 03 Gen 2017 in Tecnologia, Videogiochi


Titolo: L’Occhio del Beholder

Nazione: Italia

Anno: 2013

Condotto da: G.Saso

INTRODUZIONE

I videogiochi sono un mezzo potente, attraverso il quale si può anche avere l’illusione di creare e controllare un proprio mondo. Esiste un particolare genere videoludico che permette specificatamente questo tipo di esperienza: i giochi di ruolo, proprio ciò di cui tratta questa trasmissione.

STRUTTURA

L’Occhio del Beholder è un podcast sui videogiochi di ruolo che, in ogni puntata, affronta l’analisi di un particolare sottogenere o argomento relativo a questo vasto e complesso mondo virtuale.

La prima rubrica di ogni puntata, intitolata Colpo Critico, successiva ad una breve introduzione, entra nel vivo dell’argomento trattato, a volte avvalendosi dell’aiuto degli ospiti “in studio.

Segue poi la rubrica Tiro Salvezza, che analizza aspetti positivi e negativi dei titoli proposti dal conduttore e dagli eventuali ospiti.

Le ultime due rubriche, L’Antro di Cora e Level Up, dipendono, rispettivamente dalla disponibilità di mail o commenti e dal tempo impiegato per la trattazione dell’argomento principale.

OPINIONI

Pur non essendo un giocatore di RPG,o GDR, come vengono comunemente chiamati i giochi di ruolo, devo ammettere che L’Occhio del Beholder è un podcast abbastanza interessante.

Si tratta forse di una di quelle trasmissioni tramite la quale il grande pubblico può sviluppare un interesse per un determinato argomento e di conseguenza approfondirlo.

TECNICAMENTE

Il livello tecnico di questo podcast è molto buono, sicuramente molto meglio di quelli registrati in diretta che, a causa di questo, possono riscontrare problemi anche abbastanza fastidiosi.

La cadenza mensile della trasmissione consente di recuperare le puntate con molta più calma.

È presente, per la verità, anche una puntata live, lo speciale natalizio, stranamente di buon livello qualitativo rispetto ad altri esperimenti di questo tipo che utilizzano strumenti come Skype, Google Hangout o simili, che possono creare difficoltà durante la live o la registrazione.

CONCLUSIONE

Un programma molto divertente, anche se maggiormente adatto agli appassionati del genere che ai neofiti.

Recuperabile online sulla pagina del progetto Runtime Radio e sull’audio-player Spreaker.

 

 


Read More

NASCE VIRTUAL STUDIO

Posted on 14 Dic 2016 in Attualità, Videogiochi


Qualche tempo fa, in un precedente articolo, avevo accennato la mia intenzione di dare vita ad un piccolo progetto videoludico personale, una piccola etichetta indipendente dedicata alla creazione di avventure grafiche.

Mi rendo perfettamente conto che si tratta di un progetto ambiziosissimo e molto difficile da realizzare, non disponendo di fondi personali e non avendo la possibilità di assumere personale con le competenze necessarie.

Se però si decide di buttarsi in quest’impresa contando semplicemente su un gruppo di amici e senza particolari pretese di successo immediato si può sempre riuscire a mettere insieme qualcosa.

Seguendo questo ragionamento, con l’aiuto di un paio di amici, ho deciso di darmi da fare e creare la Virtual Studio che, secondo la mia personale idea, potrebbe rappresentare un progetto interessante.

Uno dei problemi, tuttavia è rappresentato dal fatto di non potersi trovare faccia a faccia per discutere personalmente dei progetti attuali e futuri, essendo i suoi componenti dislocati tra Brescia e Varese.

Questo, tra l’altro, è il motivo principale del nome della software house, dal momento che, a causa della dispersione geografica, risulta difficilissimo se non impossibile stabilire una vera e propria sede fissa.

Il progetto, infatti, o almeno l’idea di trarne un’avventura grafica, è natp principalmente su Facebook e su tale piattaforma continuano a svolgersi gli incontri tra i suoi componenti.

Qualcuno potrebbe, forse, obiettare che questo conferisce all’insieme una certa precarietà ed effettivamente è così: qualche volta la passione non basta e anche se la motivazione, inizialmente, è molto forte, gradualmente subentra la consapevolezza. Attualmente la Virtual Studio è al lavoro sul suo primo progetto, Rosso Natale, thriller natalizio basato su un racconto che ho scritto tempo fa, successivamente le idee non mancano, ma senza il supporto e le conoscenze tecniche non potremo andare avanti per molto.

Speriamo di riuscire a pubblicare presto questo primo titolo e che qualcuno, magari incuriosito dopo averlo provato, decida di supportarci e di aiutarci.


Read More

IL PODCAST DEGLI AVVENTURIERI RECENSIONE

Posted on 09 Dic 2016 in Attualità, Tecnologia, Videogiochi


Titolo: Il Podcast degli Avventurieri

Nazione: Italia

Anno: 2015

Condotto da: J.Clement

INTRODUZIONE

Non capita spesso di avere le capacità necessarie per giudicare con distacco un’opera autoprodotta.

Spesso, infatti, si può incorrere nel rischio di essere talmente presuntuosi da credere di aver fatto le cose in modo perfetto.

A volte, però, riguardandosi indietro, si trova il coraggio di fare un po’ di autocritica.

STRUTTURA

Il Podcast degli Avventurieri è una trasmissione pseudo-radiofonica autoprodotta che si propone di recensire avventure grafiche, con uno stile abbastanza semplice, seppure a volte un po’ impacciato.

In ogni puntata viene affrontata un’avventura, scomposta nei suoi singoli aspetti: trama, grafica, enigmi, interfaccia, sonoro, conclusioni, prendendo in prestito tale organizzazione da un vecchio sito di avventure grafiche, ormai non più attivo.

OPINIONI

Giudicando questa trasmissione in modo distaccato “dal difuori” posso dire che Il Podcast degli Avventurieri soffre, forse, di qualche “pecca tecnica”, dovuta alla poca esperienza e a un po’ di “timidezza”.

Tutto sommato devo dire che, rispetto alle prime puntate, si nota una maggiore esperienza e confidenza con i mezzi a disposizione che, sicuramente, aumenterà con il passare del tempo.

TECNICAMENTE

Come già accennato le prime puntate di questa trasmissione non sono le migliori dal punto di vista tecnico, in particolare per quanto riguarda la qualità del suono.

Ciò è giustificato unicamente dal fatto che, inizialmente, non disponevo di un microfono, ma dalla seconda/terza puntata la situazione è molto migliorata.

Dalla quarta stagione, poi, sono state introdotte anche le live sul canale della trasmissione, strumento utile per ricevere pareri, consigli e feedback dagli ascoltatori.

CONCLUSIONI

Un esperimento che, ormai, procede spedito da un anno, con stagioni molto ravvicinate e alti e bassi qualitativi, soprattutto negli ultimi tempi, relativi principalmente a difficoltà di montaggio.

Rimanete sintonizzati sul canale YouTube omonimo e partecipate numerosi allo speciale natalizio.

 

 


Read More

I, VIDEOGAME RECENSIONE

Posted on 16 Nov 2016 in Tecnologia, Videogiochi


 

Titolo: I, Videogame

Nazione: USA

Anno: 2014

Con: N.Bushell, A.Alcorn

INTRODUZIONE

I videogiochi rappresentano un medium d’intrattenimento ampiamente sfruttato e in continua evoluzione, ma quanti di noi sanno come questi sono nati veramente?

Ecco un modo interessante e in un certo senso divertente per scoprirlo!

STORIA

I, Videogame è un documentario prodotto da World of Wander e trasmesso sul canale a pagamento Discovery che racconta la storia e l’evoluzione di questi straordinari prodotti d’intrattenimento, dalla loro nascita, ai tempi della Guerra Fredda fino ad arrivare a Pong, alle prime consolle casalinghe, con ovvi accenni alla Atari e presumibilmente, ai giorni nostri, il tutto accompagnato da immagini storiche di repertorio e dalle vere voci dei protagonisti della “scena videoludica”.

OPINIONI

Ho scoperto molto tardi l’esistenza di I, Videogame e sono riuscito a recuperarlo su YouTube.

Devo ammettere di aver appena iniziato a guardarlo, ma di trovarlo un documentario molto interessante; sono un grande appassionato di videogiochi da molti anni e sono staro molto contento quando, qualche giorno fa, navigando su YouTube, il sito stesso mi ha consigliato la prima parte di questo documentario, che ho potuto recuperare in seguito in versione completa.

TECNICAMENTE

Come quasi ogni altro documentario anche I, Videogame utilizza le tecniche del voice-over e delle immagini di repertorio: le prima aiutano a comprendere quanto viene detto dai vari personaggi, essendo il parlato totalmente in inglese, mentre le seconde forniscono utili informazioni di contorno sul periodo di volta in volta preso in esame, che si aggira tra la fine degli anni Cinquanta e i giorni nostri.

Le voci di alcuni esperti del settore, poi, conferiscono un tocco in più, con alcuni aneddoti anche curiosi e divertenti, come quello sulle origini della forma di Pac-Man.

Più avanti sono presenti, inoltre, filmati tratti da veri videogiochi.

CONCLUSIONI

Un documentario interessantissimo che racconta di un passato ormai lontano e che rivive sui nostri monitor grazie alle tecnologie moderne.


Read More

DISPONIBILE IL MIO PRIMO PROGETTO!

Posted on 26 Ott 2016 in Videogiochi


A volte capita di avere modo di trovare, magari nel vasto mare di Internet, strumenti che potrebbero consentirti di realizzare un sogno nel cassetto, sia esso più o meno recente.

È esattamente quello che è capitato al sottoscritto: ho già parlato in articoli precedenti di un progetto che vorrei realizzare, relativo ad un racconto che ho scritto diverso tempo fa, scartato da un concorso letterario, da utilizzare come base per la fondazione di una piccola etichetta indipendente.

Quello che forse ancora non tutti sanno è che da poco ho cominciato a muovere i miei primi, incerti passi verso la realizzazione di questa “fantasia”.

Si tratta di un piccolo librogame intitolato Hotel California, che  ricalca, in parte, l’idea suggerita da una nota canzone: la storia è piuttosto breve e racconta di un ragazzo che, dopo essersi fermato in un piccolo albergo per la notte, si accorge ben presto che, in quel posto, qualcosa non va, il gameplay è molto essenziale e limitato e si limita, sostanzialmente, a compiere la giusta scelta tra le due possibili.

Una trama molto semplice e lineare, quindi, ma adatta, a mio parere, ai primi esperimenti in questo campo, il titolo è disponibile sul sito italiano Adventure’s Planet, sezione Forum, argomento “Il mio progetto”, lì potrete trovare il collegamento al file zip da scaricare ed avviare, cliccando sulla voce Index.

Questa non è tanto una pubblicità al suddetto sito, quanto al progetto in sé, in modo che più persone possibile abbiano l’opportunità di vederlo, provarlo e farmi avere il loro feedback, tenendo conto che si tratta del primo progetto di questo tipo, realizzato, tra l’altro, con un editor di avventure testuali, quindi senza l’ausilio di programmi di grafica, con i quali, ancora, non ho dimestichezza.

Per concludere avverto che, per visualizzare l’argomento del forum e scaricare Hotel California dovrete essere iscritti al suddetto forum, altrimenti non potrete procedere.

Buon divertimento!


Read More

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi