I VERI FANTASMI RECENSIONE

Posted on 25 Set 2020 in Letteratura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: I Veri Fantasmi

Autore: M.Ferrari

Editore: Poliniani

Anno: 2019

INTRODUZIONE

Il cinema è una grande passione, che unisce milioni di persone, in particolari circostanze può assumere connotazioni tipiche di un vero e proprio evento.

Capita, però. che anche chi scrive o pubblica video relativi sui propri spazi social venga colto da una grossa “crisi creativa”, in questa storia il problema viene risolto in maniera alquanto particolare!

TRAMA

I Veri Fantasmi è un libro che racconta la storia di Mattia, trentenne appassionato di cinema e che ha trovato il modo di trasformare questo suo hobby in un lavoro.

Il ragazzo si trova improvvisamente colto da una crisi creativa, senza più idee per nuovi format sul canale.

In suo aiuto arriverà un misterioso individuo che porterà una serie di personaggi direttamente dalle pellicole più famose, come Shining o Alien.

OPINIONI

Sto ancora leggendo I Veri Fantasmi e a dire la verità sono “impegnato” con questo libro da molto tempo, ma solo perché me lo sto godendo lentamente.

Sono molto legato all’opera in quanto seguo l’autore da diverso tempo su YouTube e ho avuto modo di conoscerlo personalmente, durante un evento tenutosi a Brescia nel mese di dicembre 2019 e in quell’occasione ho avuto la possibilità di farmelo autografare e dedicare e per questo lo ringrazio.

SCRITTURA

Il libro ha uno stile molto scorrevole, sebbene con qualche refuso, che si può, comunque, perdonare facilmente, dato che possono sempre capitare queste sviste, anche in fase di stampa.

La storia si conclude con un piccolo fumetto che illustrerà, presumibilmente, l’identità del personaggio artefice della bizzarra avventura del protagonista, il cui nome in codice è Jhon Doe, espressione utilizzata comunemente in America per individuare uomini sconosciuti, dei quali si ignora o non si vuole rivelare l’identità.

CONCLUSIONI

Un libro molto carino, con una storia originale, ben scritto e legato ad un bellissimo ricordo, che conserverò per sempre.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

UNIVERSI SCONOSCIUTI: ASHES OF GENESIS

Posted on 05 Mar 2020 in Cultura, Letteratura, Tecnologia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Concludiamo la “trilogia” delle recensioni di GDR recuperabili in versione video online con questa piccola “perla”, recuperabile sulla “piattaforma viola”.

Non conosco l’universo alla base di questo esperimento, a differenza di quanto avvenuto con i titoli precedenti, ovvero The Darkest Echoes e Rising Sjockgum, rispettivamente riferiti a Star Wars e a Ghostbusters, ma, “per completezza”. ho deciso di parlare anche di questo titolo.

Ci troviamo in un mondo immaginario, nella fittizia cittadina di Modnight City, i protagonisti sono tre sconosciuti, reclutati dal misterioso Campbell, presumibilmente per via delle loro peculiari capacità- Dopo l’iniziale diffidenza il gruppo deciderà di collaborare per recuperare un prezioso dossier, riferito ad una squadra di supereroi nota come Ghost Alliance.

L’universo al quale Ashes of Genesis fa riferimento mi è totalmente sconosciuto, ma ho iniziato ad appassionarmi ai GDR grazie ai format citati in precedenza, almeno per quello che riguarda questa modalità di realizzazione che ricorda molto le serie tv o.in questo caso, le webserierie, ovvero i prodotti seriali distribuiti esclusivamente online.

Immagino, inoltre che, dato che uno dei protagonisti ha come nome da supereroe Vertigo, questo sia anche il nome dell’etichetta fumettistica da cui attinge questo universo, sicuramente meno conosciuta rispetto alla DC o alla Marvel.

All’interno della serie, poi, fanno la loro comparsa personaggi noti di alcune serie tv, come Hiro Nakamura e Peter Petrelli, conosciuti nella serie tv Heroes che, nonostante il titolo, non dovrebbe aver nulla a che fare con i fumetti.

Per quanto riguarda i personaggi principali, invece, ovvero Ecate, Septimius/Seven/Boomhead e il sopracitato Vertigo, invece, non sono riuscito a reperire informazioni utili in Rete, quindi mi rivolgo ai lettori di questo blog: non sono un grande lettore, consumatore e appassionato di fumetti, ne ho letti pochissimi e non sono informato sui personaggi, ma, probabilmente, voi lo siete più di me, avete mai sentito nominare questi personaggi?

Sapete chi sono o da dove arrivano. Fumettisticamente parlando?


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

A VOLTE RITORNO RECENSIONE

Posted on 20 Feb 2020 in Letteratura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: A Volte Ritorno

Autore: J.Niven

Editore: Einaudi

Anno: 2012

INTRODUZIONE

A volte, girando su Internet o sui social, si sente dire o si legge “Attendo questa cosa come la Seconda Venuta di Gesù”, o, almeno, a me è capitato.

Ma cosa accadrebbe se Lui tornasse veramente? Cosa penserebbe del mondo di oggi?

Vediamo di spiegare meglio.

TRAMA

A Volte Ritorno è un libro umoristico, almeno in parte, che si basa su un’idea apparentemente, semplice: ci troviamo in Paradiso, Dio, dopo aver esaminato l’operato dell’Umanità, decide di rimandare sulla Terra Suo figlio.

Il ragazzo diventa, ben presto, una celebrità, grazie ad un noto programma musicale, ma non dimentica la missione e il messaggio fondamentale affidataGli dal Padre, finendo, perfino, in televisione.

OPINIONI

A Volte Ritorno è un libro che, secondo me, nonostante la sua vena umoristica, potrebbe aver generato o generare, ancora oggi, qualche perplessità: le figura e i temi portanti dell’opera, come avrete notato, sono parte fondamentale della Dottrina e della Fede cristiana, sebbene l’elemento ultraterreno sia “confinato”, soprattutto, ai primi capitoli.

L’atmosfera generale, comunque, rimane abbastanza leggera e l’opera contiene molti riferimenti alla musica, in particolare al rock.

SCRITTURA

Non sono, ovviamente, un esperto qualificato, ma posso dire che, dal punto di vista stilistico e di scrittura, questo libro sembra realizzato piuttosto bene.

La struttura è relativamente semplice, divisa in varie parti, a loro volta suddivise in vari capitoli, uno stile  chiaro che, ogni tanto, contiene anche qualche espressione un po’ “grezza” o gergale, probabilmente con lo scopo di rendersi appetibile e fruibile anche ai lettori più giovani.

Questo è evidente, in particolare, nella parte che riguarda l’esperienza a Los Angeles, profondamente critica nei confronti della società attuale.

CONCLUSIONI

Un libro sicuramente non facile, a causa del contesto e dei personaggi coinvolti ma che, superato un certo preconcetto, può rivelarsi una lettura gradevole.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

MACERIE PRIME RECENSIONE

Posted on 17 Set 2019 in Letteratura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Macerie Prime
Autore: Zerocalcare
Editore: BAO Pubblidhing
Anno: 2017

INTRODUZIONE
Nuova opera del fumettista romano Zerocalcare che, come al solito, infonde parte di sé nei suoi lavori, raccontando esperienze autobiografiche con tutta l’ironia tipica di quasi tutti i suoi prodotti precedenti.

Questa volta. Però, abbiamo anche una particolarità in più, vediamola meglio nel dettaglio.

TRAMA
Macerie Prime è un libro che racconta la storia di Zero, alter-ego dell’autore, alle prese con le mille difficoltà del lavoro del fumettista. Quando, per una presentazione, il ragazzo si troverà costretto a violare uno dei suoi “principi” la situazione si complicherà notevolmente, costringendolo addirittura, ad interrompere i rapporti con gli amici per circa sei mesi, quando il gruppo si riunirà per festeggiare un lieto evento.

OPINIONI
Macerie Prime è il primo libro di Zerocalcare diviso in due parti: la trama riassunta poco fa, infatti, si riferisce principalmente alla prima parte, che si apre con il matrimonio di Cinghiale, proiezione di un amico dell’autore.

In parte posso capire e riuscire ad immedesimarmi con  ciò che viene raccontato: è difficile rendersi conto che “la vita va avanti” e “che tu sei rimasto indietro”.

È capitato molto spesso anche a me di incontrare un mio amico o un mio ex-compagno di scuola con moglie e figlio, che impressione!

SCRITTURA
Si tratta come sempre di un libro a fumetti, quindi la struttura è quella classica a vignette e strisce, organizzate in “tavole”.

Non mi è chiaro cosa rappresentino le “pagine nere”, inserite in ogni opera dell’autore ma che, in questo caso, sembrano raccontare una storia a parte, completamente scollegata dal resto, probabilmente si tratta di qualcosa di simbolico.

Vengono introdotti anche nuovi personaggi, come il panda che potrebbe rappresentare il lato serio e maturo della coscienza dell’autore.

CONCLUSIONI
Un lavoro molto particolare, come tutti quelli di questo autore, molto meno citazionista ma ugualmente godibile.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

KOBANE CALLIMG RECENSIONE

Posted on 20 Giu 2019 in Letteratura

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo:Kobane Calling
Autore: Zerocalcare
Editore: Bao Pubblishing
Anno; 2915

INTRODUZIONE
Le esperienze in territorio straniero con organizzazioni di volontariato possono essere un buon modo per “aprire la mente”, allargare u propri orizzonti ed entrare in contatto con culture diverse dalla propria.

La cosa difficile, però, è svolgere questo tipo di attività in zone di guerra o in situazioni di forte instabilità, come avviene in questo caso,

TRAMA
Kobane Calling è un libro che racconta la forte e difficile esperienza di Zero nel territorio di Kobane, nella zona del Curdistan. Inizialmente, com’è ovvio, il ragazzo dovrà convincere sua madre a lasciarlo partire, illustrandole la situazione, l’organizzazione del viaggio e fornendole tutte le informazioni del caso.

Il viaggio, ovviamente, sarà pieno di ostacoli, ma offrirà anche un prezioso spunto di riflessione.

OPINIONI
Sto leggendo Kobane Calling proprio in questi giorni e devo ammettere di essermi già fatto una mia idea: non  sapevo  dell’esistenza di Kobane, a quanto pare un territorio facente parte della zona sotto il controllo curdo, nel quale è ancora molto acceso un conflitto che implica anche l’ISIS.

Si tratta, indubbiamente, di un libro più profondo ed impegnato, rispetto ai lavori precedenti dell’autore. ma. anche in questo caso, non mancano i momenti comici.

SCRITTURA
Pur essendo un libro a fumetti quest’opera si sforza di mantenere un tono più serio, inserendo apposite sezioni di approfondimento che l’autore definisce banalmente “pipponi”, questo, ovviamente, viene fatto in modo scherzoso, per sdrammatizzare il tono generale. Ovviamente vengono mantenuti alcuni personaggi, come l’Armadillo. Il Cinghiale e Lady Cocca, che rappresenta l’apprensiva madre dell’autore, forse, in questo caso, leggermente disinformata e che rappresenta il lettore medio, non abituato ad informarsi a sufficienza e portato a credere a ciò che viene raccontato in tv.

CONCLUSIONI
Un libro che, nonostante l’apparente pesantezza e serietà, non disdegna parte delle trovate umoristiche tipiche dell’autore.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Read More

LA VERSIONE “DEI CATTIVI”

Posted on 19 Mar 2019 in Letteratura

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Uno dei metodi utilizzati per raccontare nuove storie e l’inversione del punto di vista; prendere una storia già conosciuta e provare a raccontare le vicende da un’angolazione diversa, magari quella di un personaggio secondario o opposto al protagonista classico.

Una tecnica molto usata, soprattutto in ambito fumettistico per la creazione di “storie alternative”, in cui la realtà ha preso una piega peggiore rispetto al classico finale “e vissero felici e contenti”, a quanto pare anche la Dusney ha deciso di provare ad adottare questa tecnica, già utilizzata in passato, ad esempio dalla Marveli.

Credo che sia questo lo spirito che anima Disney’s Twisted Tales, una collana di libri, a quanto pare già diffusa in America, che racconta e riscrive la storia di diversi celebri classici Disney., dal punto di vista del “cattivo della storia”, che, ovviamente, nella versione classica, subisce la sconfitta che porta al trionfo del buono e alla risoluzione positiva della vicenda.

Non sono sicuro di aver compreso pienamente quest’operazione, quello che posso dire è che, certamente, si tratta di un progetto abbastanza interessante, tenendo conto di alcuni aspetti estetici abbastanza peculiari: ogni libro sarà dedicato ad un personaggio e avrà una copertina con un colore che, in qualche modo, lo richiama, il titolo, in lingua originale, sarà quello di una canzone famosa della colonna sonora del film, in versione italiana, invece, almeno per quel che riguarda il primo volume, sarà una sua traduzione letterale.

Il primo libro di questa nuova collana, ad esempio, avrà come titolo italiano Un Mondo Nuovo e come protagonista Jafar, il visir del film Aladdin, la frase di copertina recita: “E se Aladdin non avesse mai trovato la lampada?”. Lasciando presagire una storia dai risvolti tutt’altro che rosei.

Disney’s Twisted Tales sarà disponibile nelle librerie italiane a partire del 29 Maggio, tenete d’occhio questa nuova serie!


  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
Read More

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi