•  
  •  
  •  
  •  
  •  

Titolo: Catwoman

Nazione: USA

Anno: 2004

Regia: J.C-Comar

Con: H.Berry, S.Stone

INTRODUZIONE

Ben prima dell’inizio della tendenza dei cinecomic vi furono alcuni esperimenti sui supereroi, con riusltati non sempre eccellenti e non ancora inseriti in un vero e proprio progetto organico.

Vediamone un altrp esempio.

TRAMA

Catwoman è un film che racconta la straordinaria storia di Patience Ohilliops, grafica pubblicitaria presso un’azienda in procinto di lanciare sul mercato una nuova crema.

Una sera la donna scopre un inquietantissimo segreto su questo prodotto e cercando di fuggire annega in un canale per lo smaltimento delle scorie.

Misteriosamente si risveglia tempo dopo scoprendo di essere in possesso di alcune abilità particolari. Inizierà per lei una seconda vita.

OPINIONI

Catwoman è un film che ho visto per la seconda volta dopo tanto tempo qualche giorno fa e che dovrebbe far parte, in qualche modo, dell’universo dei personaggi secondari legati a Batman, eppure, in questa pellicola, non si fa alcun riferimento a questo mondo.

Forse, trattandosi di un progetto di sedici anni fa, non c’era ancora nemmeno l’idea di un mondo condiviso.

Non ricordo neppure dove sia ambientata la storia ma, per esempio, non viene nominata Gotham.

TECNICAMENTE

Il film non è realizzato al massimo delle potenzialità, forse perché si tratta di uno dei primi esperimenti di un genere che diventerà tale solo quattro anni più tardi.

Gli effetti visivi, infatti, non sono all’altezza delle moderne produzioni e lo stile risulta molto ingenuo ed acerbo.

La caratterizzazione dei personaggi, però, rappresenta un punto forte, rendendoli, di fatto, molto più umani, in particolare per quanto riguarda i cattivi, una normale coppia in crisi, nella quale la donna si vede messa in disparte da un’altra, molto più giovane e bella.

CONCLUSIONI

Un esperimento interessante ma che, come tanti altri prima non ha avuto, fores, il riscontro che ci si sarebbe attesi.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •